Obblighi di programmazione

Gli obblighi di programmazione sono assunti dai concessionari con la domanda di concessione.


In sintesi, i principali doveri normativi a cui le emittenti televisive locali hanno l'obbligo di attenersi sono:



  • tenuta del registro dei programmi (Delibera Agcom 54/03/CONS e Legge 223/90 art. 20, comma 4)

  • registrazione della programmazione e conservazione delle registrazioni per almeno 3 mesi successivi alla data di trasmissione dei programmi (Legge 223/90 art. 20, comma 5)

  • trasmissione di programmi per almeno 12 ore gionaliere e per non meno di 90 ore settimanali (Delibera Agcom 78/98/CONS)

  • conformare la propria programmazione alla tipologia di emittente (a carattere informativo, commerciale, comunitario, monotematica a carattere sociale, televendite – Testo Unico della radiotelevisione art. 2)

  • esporre il marchio/logo

  • divieto di trasmettere dalle ore 7:00 alle ore 24:00 programmi di promozione di servizi interattivi con numerazione telefonica a sovrapprezzo (Delibera Agcom 538/01/CSP)

  • divieto di trasmissione di scene pornografiche (D. Lgs. 177/2005, art. 4)

  • divieto di diffusione di programmi che per contenuti o scene risultino lesivi della dignità della persona (D. Lgs. 177/2005, art. 4)

  • diffusione del medesimo contenuto su tutto il territorio (D. Lgs. 177/2005, art. 26)

  • rispetto della normativa dell'interconnessione (D. Lgs. 177/2005, art. 29)